Blog di Valeria Marrocco

vmarroccLa Dr.ssa Valeria Marrocco nasce a Pisa nell’anno 1975. Frequenta la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Pisa e consegue il titolo di Laurea nel 2003.
Successivamente, vince concorso di Dottorato di Ricerca in “Diritto Pubblico dell’Economia e Processo Tributario” che svolge nella sede del Dipartimento di Diritto Pubblico della medesima Facoltà di Giurisprudenza. A decorrere dal gennaio 2006 si trasferisce per due anni a Madrid dove frequenta contestualmente, al Dottorato in "Diritto Pubblico dell’Economia e Processo Tributario”, il corso di Dottorato di Ricerca in “Derecho Financiero y Tributario” presso la Facultad de Derecho nonché il Departamento de Derecho Financiero y Tributario della Universidad la Complutense di Madrid.
Nel 2009 consegue il titolo di Dottore di Ricerca in “Diritto Pubblico dell’Economia” e quello di Dottore di Ricerca (Doctora) in “Derecho Financiero y Tributario” con una tesi di dottorato in cotutela in finanza pubblica dal titolo: "I procedimenti di bilancio: un confronto tra Italia e Spagna in chiave di stabilità". Frequenta nell’anno accademico 2003-2004 il Master in “Giurista dell’Economia e Manager Pubblico” e consegue il relativo titolo nell’anno 2004. Attualmente Cultrice della Materia di Diritto Pubblico dell’Economia (Università di Pisa), membro del Comitato Scientifico di OSECO (Osservatorio sulle Strategie Europee per la Crescita e l’Occupazione) e Comitato Scientifico di URFI (Associazione Nazionale Ufficiali di Complemento e Riservisti) nonché autrice di vari articoli di carattere scientifico in tema di finanza pubblica.


PROSPETTIVE DI CRESCITA ECONOMICA PER L'EUROPA

Scritto da Valeria Marrocco on . Postato in Riforme Economiche

Sullo scenario Europeo si assiste in questi ultimi anni alla “affannata” ricerca da parte dell’Europa e dei singoli Paesi membri ed i loro Governi, della via percorribile al fine di uscire dalla crisi che inizialmente, agli albori della stessa sembrava essere solo finanziaria, ma che si è potentemente manifestata ancora piu’ perniciosa per i conti pubblici dei singoli Paesi membri e per il benessere dei loro cittadini, in quanto propria anche dell’economia reale.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza.Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookie.